Frutta e verdura sono parte integrante del modello alimentare basato sulla Dieta Mediterranea; rivestono infatti un ruolo importante sia per il loro contenuto in vitamine, sali minerali, polifenoli, acqua e fibra sia per la loro azione protettiva nei confronti di malattie cardiovascolari e alcuni tipi di cancro. Sembra ormai scontato, ma in quelle popolazioni in cui verdura e frutta ricoprono un ruolo di primo piano nelle abitudini alimentari è stata riscontrata una maggiore longevità e una bassissima incidenza della maggior parte delle malattie cronico-degenerative. 

Il vantaggio di questi alimenti sta nel fatto che possiedono un ottimo contenuto di sostanze benefiche per l’organismo (tra cui le fibre che migliorano il controllo dei grassi e dei glicidi (zuccheri) nel sangue e migliorano la funzionalità intestinale) pur mantenendo un basso contenuto di grassi e poche calorie. 

Assumere verdure o ortaggi ad ogni pasto aiuta a raggiungere lo stato di sazietà; possono essere consumate crude o cotte, ricordandoci però che la maggior parte di questi alimenti perde una frazione di micronutrienti nell’acqua in cui viene cotta: preferire quindi il consumo di verdure stagionali crude oppure cotte al vapore con poca acqua. 

Alle verdure possiamo affiancare anche la frutta, anch’essa povera in grassi e calorie ma ottima fonte di fibra (soprattutto negli alimenti consumati con la buccia), carboidrati (fruttosio), acqua, potassio e vitamine. Può essere utilizzata più volte al giorno, in particolare le linee guida raccomandano un’assunzione giornaliera di 5 porzioni tra frutta e verdura, da distribuire tra spuntini e pasti principali. 

Nello sport i benefici di questi alimenti si rendono ancora più palesi. Coloro che consumano meno verdure incorrono più frequentemente in infortuni. Alimenti come gli spinaci, la lattuga o il cavolo permettono un miglioramento nell’utilizzo di ossigeno da parte dei muscoli conferendo maggiore resistenza e riducendo lo stato infiammatorio.  

Se a tutto ciò uniamo anche il minor impatto ambientale rispetto alla carne, diventa chiaro come aumentare le verdure e la frutta nella nostra vita quotidiana possa davvero cambiare in meglio la nostra vita a tutto tondo.